PEDANE – FIORIERE … MANCA IL COLLAUDO !

Avatar Redazione
Home > Cronaca > PEDANE – FIORIERE … MANCA IL COLLAUDO !

…..Pedane rotte , marciapiedi sollevati dalle radici dei fusti degli alberi, tombini otturati,  panchine devastate questo è lo spettacolo. Questo è ”IL RESTYLING ” ??? Il corso TRISTE altro che CORSO TRIESTE , soprattutto nel tratto tra l’angolo di via Colombo e piazza Dante, appare completamente in stato di abbandono. Basta percorrerlo per accorgersi delle diverse problematiche che attanagliano un ’arteria che dovrebbe rappresentare il salotto buono del centro cittadino, il collegamento tra la città e la Reggia. Sarebbe gradevole  vederli passeggiare prossimamente i Signori dell’economia del G7 e ascoltare i loro commenti….(della visita dei G7. di ufficiale nulla, nonostante gli annunci, la decisione spetta al presidente del consiglio dei ministri che non si può permettere  di toppare…ne scriveremo a breve!!!)

I fondi del Più Europa (circa 800mila euro comprensivi del restyling – questo ben più duraturo – di via Mazzini) impiegati per la realizzazione del nuovo arredo urbano siano stati spesi davvero male per una strada che non è pedonale a tempo pieno. Neanche 1 anno dall’ ’ opera ,molte pedane  (vedi foto) sono distrutte con falle che evidenziano le spaccature delle assi di legno che le compongono.

Tra le cause principali della devastazione c’è sicuramente il parcheggio selvaggio, con molti automobilisti che, in seguito ad orrori di manovra,  eclatante un’episodio di un  furgoncino altezza del negozio NATALE che finisce su di esse rompendole. Le discesine per i disabili poste ai loro margini, sono distaccate, in altri casi anche le fioriere risultano danneggiate, come se fossero state prese a calci o colpite dai paraurti delle vetture. Insomma l’’investimento, si è perso  nel giro di poco tempo, considerando anche la situazione delle casse comunali che non consente di programmare in breve tempo interventi di riparazione. Per risolvere il malumore cittadino fatto di varie segnalazioni  e richieste anche in campagna elettorale, nei giorni scorsi, presso il Comune di Caserta si è riunita la terza commissione, con l’intento di volerle far rimuoverle. ‘Finalmente le tolgono’ – si esclamava , così finirà lo scempio…, ma anche i neofiti sanno benissimo che tali pedane-fioriere non possono essere rimosse se non viene effettuato il collaudo.  Al momento l’investimento, il resyling, l’obbrobrio, come si vuol chiamare, è sprovvisto di collaudo. L’iter prevedeva l’installazione e il successivo collaudo delle pedane- fioriere che ancora a tutt’oggi non si è verificato.

L’azienda che ha eseguito i lavori è in attesa ancora del 15% dell’importo prestabilito per la realizzazione di questo obbrobrio,  tale compenso sarà erogato solo ed esclusivamente dopo il collaudo. Forse a conclusione di tali operazioni si potrà deliberare per la rimozione. Per il momento continuiamo a ringraziare il progettista, chi doveva controllare (?), la ditta e il sub appaltatore delle pedane fioriere che ci sono costate ben €233000 di cui 225 mila per le pedane e le fioriere e la restante cifra circa €9000 per piante che non esistono più , nessuno mai le ha innaffiate e curate.  Certo è che sono una VERGOGNA  per gli occhi e per la tasca.

Immagineil commento FACEBOOK dell’ex sindaco PIO DEL GAUDIO

Avatar Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caserta Kest’è

Caserta Kest’è

Giornale online con tematiche di politica, attualità e sport di Caserta e provincia

Cerca
Categorie