PISCINA A SAN NICOLA LA STRADA A RISCHIO CHIUSURA

SAN NICOLA LA STRADA – La piscina a San Nicola la Strada, aperta a settembre è a rischio chiusura, per il consigliere comunale di Casal di Principe V. Battaglia del PD,  il rischio è assolutamente reale. Per consigliere appunto il rischio c’è, investimenti ingenti, prezzi alti sia per la struttura che per gli abbonamenti, tariffe…

SAN NICOLA LA STRADA – La piscina a San Nicola la Strada, aperta a settembre è a rischio chiusura, per il consigliere comunale di Casal di Principe V. Battaglia del PD,  il rischio è assolutamente reale. Per consigliere appunto il rischio c’è, investimenti ingenti, prezzi alti sia per la struttura che per gli abbonamenti, tariffe inizialmente paventate come convenienti per i san nicolesi che in realtà si aggirano intorno ai 45/50 mensili salvo non si voglia fare 1abbonamento open annuale allora si risparmia effettivamente con un prezzo che si aggira intorno ai 30/35 euro mensili.

Un migliaio tuttavia dalle voci che giungono (voce di popolo voce di DIO) gli iscritti, dopo la mega inaugurazione avvenuta subito dopo l’estate ai primi del mese di settembre, uno staff di istruttori lungo (una trentina) che  si alternavano nei vari turni sia per piccoli che per grandi, un team almeno a prima vista molto preparato, in attesa dei nuovi iscritti appunto.

Altro aspetto non secondario l’ affitto molto alto che ‘costringe’ appunto gli addetti ai lavori all’interno del complesso natatorio a praticare prezzi altini o qualcuno direbbe ‘fuori mercato’, anche se c’è da precisare che il parcheggio all’interno della piscina è ampio, spazioso e soprattutto gratuito, dettaglio non da poco a differenza dello stadio del nuoto che costringe gli ‘utenti’ a pagare anche il parcheggio oltre alla retta mensile / annuale che sia.

Il sindaco della città Vito Marotta tra qualche mese potrebbe ritrovarsi a gestire una ‘bella gatta da pelare’ o una patata molto BOLLENTE tra le mani, dopo la gioia iniziale ed il bel discorso in occasione dell’apertura!!!

Casertakeste seguirà la vicenda

,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *