Protocollo d’intesa tra Comune e Rotaract: ieri i flash, oggi un flop

Sembra ieri, invece è passato un’anno dall’incontro organizzato per la firma del protocollo d’intesa, a Palazzo Castropignano, nella sala giunta con il sindaco Carlo Marino ed il presidente del Rotaract Caserta “Terra di Lavoro 1968”, Domenico Piccirillo, dove ai flash risultavano presenti il vicesindaco Francesco De Michele, il consigliere comunale e presidente della Quarta Commissione consiliare, Roberto Peluso, il vice presidente dell’associazione Pasquale Angelino, con il past president Claudio Fusco ed i delegati della Commissione tutela degli animali del Rotaract Caserta, Michele Russo e Giovanni Pasquariello, promotori dell’iniziativa per la realizzazione di un nuovo “sgambatoio” per cani padronali in via Gemito hanno siglato l’intesa (flop)

L’associazione di giovani del Rotary International aveva infatti proposto una riqualificazione dell’area pubblica di sgambamento per i cani padronali ubicata in via Gemito, e l’acquisto, a totale carico del Rotaract, di attrezzature ed elementi urbani destinati ad assolvere alle esigenze di prima necessità, ludico-ricreative e soprattutto di nettezza urbana connesse ad una migliore fruizione dell’area in argomento.

Ricordiamo che, il protocollo siglato il 28 settembre scorso, prevedeva che il Rotaract Caserta “Terra di Lavoro 1968” forniva tutta una serie di attrezzature utili alla riqualificazione dell’area dedicata agli amici a quattro zampe, a partire da un tunnel per cani da 5 metri, un set per addestramento con paletti, un kit salto composto da 2 sostegni e asta ed un raccoglitore di deiezioni con dispenser di sacchetti… cari lettori l’ avete visto voi ?

 

 

Protocollo d'intesa tra Comune e Rotaract:  ieri i flash, oggi un flop