Rapinato del Rolex Nella Centralissima Strada a Caserta

La nostra città è sicura? Quando si parla di criminalità si oscilla sempre tra i dati reali e la criminalità percepita. A volte le due realtà coincidono, a volte no.Sulla sicurezza si sono vinte o perse le elezioni in tutte le città europee, non è solo un fenomeno italiano. Del resto, in tutti i paesi…

La nostra città è sicura? Quando si parla di criminalità si oscilla sempre tra i dati reali e la criminalità percepita. A volte le due realtà coincidono, a volte no.Sulla sicurezza si sono vinte o perse le elezioni in tutte le città europee, non è solo un fenomeno italiano. Del resto, in tutti i paesi occidentali c’è stato negli ultimi 15 anni un declino costante dei tassi di criminalità ma, nonostante questo, la percezione dell’insicurezza continua a salire. Questo significa che deve diventare una delle priorità, ma integrando l’aspetto indispensabile di repressione della criminalità con azioni complessive di riqualificazione della nostra vita urbana. Proprio, a Corso Trieste, Caserta, ieri sera è avvenuto l’ennesimo episodio di criminalità. Verso le ore 22.30, un 40 enne casertano, mentre era fermo nel traffico, e prima di svoltare l’angolo tra via Colombo e via don Bosco,  è stato avvicinato da due ragazzi a bordo di un motorino che gli hanno intimato la consegna del Rolex, mostrando una pistola. L’uomo impaurito, non ha reagito, consegnando immediatamente l’orologio ai malviventi, i quali, si sono dileguati con la refurtiva.

Ancora sotto shock, l’uomo ha allertato i Carabinieri, presentando denuncia sull’accaduto. I militari dell’Arma, hanno iniziato le indagini per individuare  i malviventi.

Purtroppo, nell’ultimo periodo, non è l’unico caso di criminalità, avvenuto proprio nel centro della città di Caserta. “Ci vorrebbe una maggiore presenza sul territorio delle forze dell’ordine, afferma  un residente  del centro storico. Non chiediamo l’impossibile, ma che via sia un deterrente per far calare il numero degli episodi criminosi in città.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *