Salvini contestato e fischiato a Castel Volturno, la folla gli urla: “Buffone, ci hai tradito”

Sono scattate le contestazioni contro Matteo Salvini a Castel Volturno (Caserta), dove il vicepremier è arrivato per presiedere il Comitato nazionale per la sicurezza. Agli applausi dei sostenitori si sono unite le urla di molti manifestanti che l’hanno attaccato scandendo slogan di accuse ed esponendo cartelli di protesta. “Pagliaccio”, hanno gridato i dimostranti e “Vergogna, ci hai tradito. Vi siete messi la dignità sotto i piedi”. Il Comitato presieduto dal ministro si è svolto nel piazzale della scuola carabinieri forestali, dove il titolare del Viminale è arrivato in compagnia del capo della polizia Franco Gabrielli. Dopo aver salutato le forze dell’ordine schierate nel piazzale, Salvini è entrato nell’edificio senza parlare con i cronisti.

Intanto, fuori è continuato il botta e risposta tra i contestatori e i sostenitori del leader leghista. I primi hanno esposto uno striscione con scritto “traditore” e hanno urlato: “Hai tradito il Paese, hai fatto delle promesse, sei un buffone”. I supporter hanno risposto urlando il suo nome più volte e applaudendo ripetutamente.Salvini contestato e fischiato a Castel Volturno, la folla gli urla: "Buffone, ci hai tradito"  Salvini contestato e fischiato a Castel Volturno, la folla gli urla: "Buffone, ci hai tradito"  Salvini contestato e fischiato a Castel Volturno, la folla gli urla: "Buffone, ci hai tradito"  Salvini contestato e fischiato a Castel Volturno, la folla gli urla: "Buffone, ci hai tradito"