SCARCERATO DAL TRIBUNALE grazie a “parentele eccellenti”

Pasquale Vitolo, un 58enne di Capua coinvolto in un’indagine riguardante lo spaccio di droga, è stato rilasciato anticipatamente di un anno grazie a una decisione della Corte di Appello di Napoli. Vitolo, considerato parte di un gruppo dedito allo spaccio operante tra diverse città campane, tra cui Capua, Vitulazio, Bellona, Camigliano e Casal di Principe,…

Pasquale Vitolo, un 58enne di Capua coinvolto in un’indagine riguardante lo spaccio di droga, è stato rilasciato anticipatamente di un anno grazie a una decisione della Corte di Appello di Napoli. Vitolo, considerato parte di un gruppo dedito allo spaccio operante tra diverse città campane, tra cui Capua, Vitulazio, Bellona, Camigliano e Casal di Principe, è stato beneficiato da questa decisione grazie a “parentele eccellenti”.

La sua liberazione anticipata è stata concessa dal tribunale di Sorveglianza di Frosinone in riferimento al periodo di detenzione compreso tra luglio 2019 e il 2023. Nonostante la condanna a 4 anni e 6 mesi di reclusione per associazione a delinquere finalizzata allo spaccio di sostanze stupefacenti, escludendo l’aggravante dell’agevolazione mafiosa, Vitolo è stato ritenuto idoneo alla scarcerazione anticipata.

L’indagine condotta dai carabinieri del nucleo investigativo del comando provinciale di Caserta ha portato all’arresto di Vitolo e altre sette persone nel 2019. Questi individui, accusati di traffico di droga con il metodo mafioso, sono stati identificati come parte di una compagine criminale guidata dalla sorella di Vitolo, Teresa, e dai cugini Stefano e Maurizio Fusco.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *