Silvia la buonista, è stata liberata ma col jilbab .

Silvia Romano, la buonista è scesa dalla scaletta del volo dei servizi segreti vestita con abito tradizionale somalo di colore verde, guanti e mascherina che ha abbassato per salutare. Silvia Romano si è convertita all’Islam. A confermarlo, ormai da alcune ore, sono fonti investigative dell’intelligence citate dalle agenzie di stampa. Una conversione, quella della volontaria rapita…

Silvia Romano, la buonista è scesa dalla scaletta del volo dei servizi segreti vestita con abito tradizionale somalo di colore verde, guanti e mascherina che ha abbassato per salutare.

Silvia Romano si è convertita all’Islam. A confermarlo, ormai da alcune ore, sono fonti investigative dell’intelligence citate dalle agenzie di stampa. Una conversione, quella della volontaria rapita in Kenya 18 mesi fa e liberata a 30 chilomentri da Mogadiscio, avvenuta durante il sequestro da parte di Al Shabab, gruppo terrorista somalo affiliato ad Al Qaeda.

La giovane cooperante, però, avrebbe dichiarato di non aver subito alcuna costrizione da parte dei rapitori. “Mi sono convertita all’Islam, è stata una mia libera scelta, sono stata trattata bene e non sono stata stata costretta al matrimonio“, sono le parole riportate da alcune fonti dei servizi italiani all’agenzia Adnkronos.

La cooperante milanese è stata immediatamente accompagnata all’interrogatorio dai pm della procura di Roma.

Mostrarsi con l’abito islamico sembrerebbe una conferma della conversione all’islam indotta nel corso della prigionia. All’arrivo all’ambasciata italiana in Somalia sabato, dopo la liberazione, Silvia Romano non ha voluto dismettere gli abiti tradizionali somali, nonostante l’invito delle nostre autorità.

Comprendiamo che la lunga prigionia abbia devastato questa ragazzina, un lavaggio del cervello che impiegherà anni a risolvere. Ma le nostre cosiddette autorità dovevano almeno evitare di farla vedere arrivare in quelle condizioni.

Invece no, contava più la foto opportunity con Di Maio e Conte. Un altro regalo ai terroristi islamici dopo il riscatto milionario.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *