Sportello Apeur e Forum giovani: Casapulla C’è incontra i giovani e si confronta su politiche giovanili e lavoro

Creare uno sportello APEUR (Associazione Progettisti europei) a Casapulla, istituire un Forum Giovani: sono queste solo alcune delle proposte lanciate ieri dal gruppo Casapulla C’è e accolte con entusiasmo dai giovani casapullesi nel corso dell’incontro tenutosi ieri in via Vescovo Natale, a Casapulla.

A fare gli onori di casa il candidato sindaco Michele Sarogni: << Oramai a Casapulla l’argomento maggiormente trattato nell’ultimo periodo è il lavoro. I giovani casapullesi devono sapere che Casapulla C’è non garantisce ne promette posti di lavoro! Possiamo garantire però tutto il nostro impegno. Per questo chiedo a tutti voi di non cedere al compromesso perché solo emancipandovi da queste logiche riuscirete ad essere liberi. Creiamo insieme un luogo, il forum, in cui possano mettersi in relazione domanda e offerta di lavoro>>.

<< Oggi sono qui per offrire ai giovani come me- ha invece spiegato la giovanissima promotrice dell’evento Margherita Mastroianni – la possibilità, sotto la direzione di Casapulla C’è, di partecipare attivamente alla formazione del nostro programma elettorale inserendo un punto unicamente dedicato ai giovani ed avere un ruolo fondamentale, nella realizzazione dello stesso>.>

Ad intervenire anche Michele Sorbo, tra i promotori dell’iniziativa. << È da più di un anno e mezzo che collaboro con APEUR sulla progettazione europea – ha spiegato Sorbo – e sono felice di vedere oggi qui tantissimi giovani desiderosi di ascoltare consigli su accesso ai fondi europei, e sviluppo di impresa. È la prima volta che i giovani vengono invitati a scrivere un punto del programma. Oggi con Casapulla C’è torniamo a sperare>>.

Dati, dettagli tecnici ma soprattutto la verità sui fondi e su come ottenerli nelle parole del professore Gianluca Luise (APEUR): <<L’Europa offre molteplici opportunità e spesso non si sa nemmeno cosa si può fare con i fondi europei poiché sembrano irraggiungibili e vengono trascurati. Bisogna essere bravi a scrivere un progetto e a dedicarsi ad esso>>.

A fargli eco la professoressa Maria Santoro, consigliera associazione APEUR che ha commentato la proposta vagliata nel corso del dibattito: <<Sono certa che l’apertura dello sportello APEUR a Casapulla possa diventare una chance per tutta la comunità, i giovani potranno accedere alla conoscenza delle opportunità che ad oggi l’Europa offre>>

Esaustivo e diretto anche l’intervento del dottore commercialista Vincenzo Gagliardi, esperto di Bandi Europei (Studio Erresse): <<Con Resto al Sud non ci vengono regalati posti di lavoro ma viene finanziato un preciso progetto di lavoro. Su questo procedimento c’è molta disinformazione, ci tengo a chiarire che i soldi non vengono regalati. Noi siamo dalla parte di coloro che sanno che la responsabilità del proprio futuro risiede nelle proprie mani>>.

A chiudere l’incontro invece è stata la presentazione del portale (https://casapullace.wixsite.com/casapullace) con il quale fin da subito si può interagire, scrivere per eventuali segnalazioni o proposte e tenersi aggiornati sugli appuntamenti del gruppo Casapulla C’è.

 

Potrebbe interessarti anche