Un’ondata d’odio mostruosa nei confronti di Bocelli

Dall’essere un eroe e simbolo d’orgoglio nazionale, Andrea Bocelli è passato quasi come un traditore della Patria, preso di mira dai social del pensiero unico. “Io conosco un sacco di gente, ma non ho mai conosciuto nessuno che fosse andato in terapia intensiva, quindi perché questa gravità? C’è stato un momento in cui mi sono sentito…

Dall’essere un eroe e simbolo d’orgoglio nazionale, Andrea Bocelli è passato quasi come un traditore della Patria, preso di mira dai social del pensiero unico.

Io conosco un sacco di gente, ma non ho mai conosciuto nessuno che fosse andato in terapia intensiva, quindi perché questa gravità? C’è stato un momento in cui mi sono sentito umiliato e offeso per la privazione della libertà di uscire di casa senza aver commesso un crimine e devo confessare pubblicamente di aver disobbedito a questo divieto che non mi sembrava giusto e salutare“, ha detto Andrea Bocelli durante l’incontro organizzato in Senato da Vittorio Sgarbi e Andrea Siri, che ha visto la partecipazione anche di Matteo Salvini e di numerosi virologi.

Le parole del cantante pisano sono rimbalzate sui social per tutto il giorno e hanno scatenato un’ondata d’odio mostruosa nei suoi confronti. In praticolare, i suoi nuovi detrattori gli addossano la colpa di non essere coerente perché nei giorni dell’emergenza sanitaria si è speso pubblicamente in favore del “restate a casa”. Ha realizzato il famosissimo concerto dalla Piazza Duomo di Milano deserta, ha partecipato all’evento mondiale One World Together at Home e ha perfino cantato in streaming dal balcone di casa di Fedez nei giorni del flashmob.

Tra le tante critiche e accuse piovute addosso ad Andrea Bocelli spicca proprio quella del marito di Chiara Ferragni, cha ha voluto esprimere il suo dissenso con due tweet diventati rapidamente virali.

, ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *