Zinzi sfida De Luca: “Riapra e metta in sicurezza le scuole con il milione di euro annunciato, se capace”.

   ZINZI SFIDA DE LUCA “RIAPRA E METTA IN SICUREZZA LE SCUOLE CON IL MILIONE DI EURO ANNUNCIATO, SE CAPACE”. “La situazione drammatica in cui si trova la Provincia di Caserta è una lezione per tutti i cittadini che devono imparare a scegliere i propri rappresentanti in base alla loro serietà, al rigore e alla…

 

 ZINZI SFIDA DE LUCA

“RIAPRA E METTA IN SICUREZZA LE SCUOLE CON IL MILIONE DI EURO ANNUNCIATO, SE CAPACE”.

“La situazione drammatica in cui si trova la Provincia di Caserta è una lezione per tutti i cittadini che devono imparare a scegliere i propri rappresentanti in base alla loro serietà, al rigore e alla capacità di amministrare. Se ci si perde dietro logiche clientelari, le conseguenze le pagano i cittadini”. Così il Governatore della Campania Vincenzo De Luca a Caserta, dove ha preso parte al Belvedere di San Leucio al convegno “Valorizzazione e Sviluppo del territorio casertano”. De Luca ha anche precisato che “l’intervento finanziario per salvare dalla chiusura le scuole superiori casertane non rientra tra le competenze della Regione. Ma lo facciamo perché siamo vicini alla gente; stanziaremo inoltre dei fondi per il Museo Campano di Capua, per il quale peraltro avevamo già erogato dei soldi; purtroppo gli uffici della Provincia avevano sbagliato i calcoli”

Immediata giunge la replica del Consigliere Regionale di Forza Italia Gianpiero Zinzi: “Da De Luca ci aspettavamo qualcosa in più che una boriosa lezione sul buon governo ed un impegno di spesa bluff. Il milione di euro al quale fa riferimento è stato previsto nell’ultima Legge di Stabilità regionale e stanziato per tutte le scuole della Campania, non solo per Caserta. Bruscolini che dimostrano l’effettiva inconsistenza di un governo regionale da due anni impegnato nella propaganda e mai nella risoluzione dei problemi reali. De Luca non faccia campagna elettorale su un dramma vero per intere famiglie e intervenga sul suo Governo nazionale, responsabile degli effetti prodotti dalla legge Delrio. Sono nove mesi che la Giunta scappa di fronte ad interrogazioni e nostri emendamenti finalizzati ad evitare questo collasso”.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *