Basta visioni e speculazioni, il Macrico diventi parco pubblico

Recuperiamo i palazzoni vuoti, il Macrico quando sarà deve essere solo un grande parco pubblico aperto a tutti i cittadini.

“La decisione della Giunta Comunale di trasferire la scuola media di via Roma all’interno del Macrico è solo una scelta politica adottata in nome e per conto della grande speculazione edilizia che finirà di distruggere questa città “trasformata” in cemento, senza verde pubblico, senza parchi giochi, ma “riempita” da decine di palazzi mezzi vuoti. Quindi, la decisione dell’amministrazione Marino di “approdare“ nel Macrico per trasferirvi una scuola rappresenta, per noi, un errore, sostiene la coordinatrice di Caserta Kest’è giovani, Daniela Petrache , perché come più volte ribadito, il Macrico deve essere un grande parco pubblico aperto a tutti i cittadini, in quanto con due dissesti e le tasse al massimo, non possiamo più accettare lo sperpero  delle risorse che devono essere investite nell’interesse  della città. L’amministrazione Marino, invece di “sprecare” 5 milioni di euro per realizzare una scuola nel Macrico, a nostro avviso, dovrebbero risanare l’esistente, ma sopratutto ristrutturare le scuole che cadono a pezzi. Perché il Macrico deve essere un parco pubblico aperto alla cittadinanza,” conclude la coordinatrice.