Caserta: 10 Giornalisti Sotto Protezione

Per alcuni la scorta armata, per altri misure di vigilanza. Questa la situazione descritta dal Prefetto Raffaele Ruberto al Comitato per l’ordine e la sicurezza pubblica.

Confermata la protezione, tra scorta armata e vigilanza attiva, per dieci giornalisti casertani che hanno ricevuto minacce. E’ quanto affermato dal prefetto di Caserta Raffaele Ruberto – come riferisce una nota del Sindacato unitario giornalisti della Campania (Sugc) – durante una riunione del “Comitato per l’ordine e la sicurezza pubblica” alla quale hanno partecipato il segretario provinciale del Sugc , Antonella Monaco, e l’Ordine dei giornalisti.

Erano presenti il questore Antonio Borrelli, il comandante provinciale dei carabinieri, Alberto Maestri, il comandante provinciale della Guardia di Finanza, Andrea Mercatili, il vicesindaco di Caserta, Carlo De Michele, con il comandante della polizia locale Luigi De Simone e il comandante della polizia provinciale Antonio Mongillo.

Il segretario provinciale del Sugc, Antonella Monaco ha fatto il punto sugli ultimi colleghi minacciati e ha consegnato la documentazione sulle ultime minacce a Marilena Natale da parte della moglie del boss Francesco Schiavone “Sandokan”.

Il Prefetto ha confermato la sinergia con Sindacato e Ordine nel solco del coordinamento per la sicurezza dei giornalisti istituito presso il Ministero dell’Interno.

Il prossimo 4 febbraio il Sindacato unitario giornalisti della Campania e la FNSI saranno in aula a Santa Maria Capua Vetere per la costituzione parte civile al processo agli autori delle minacce a Marilena Natale e al suo collega Nicola Baldieri. 


error: Content is protected !!