Col reddito di cittadinanza fa la “spesa” al sexy shop casertano. Arriva Striscia la Notizia.

Nel regolamento per l’utilizzo del RdC è espressamente vietato “acquistare con la carta materiale pornografica e beni e servizi per adulti”.

Il “furbetto” è stato beccato da Striscia la Notizia.

Il titolare del sexy shop casertano, alla domanda dei clienti sulla possibilità di usare i soldi del reddito di cittadinanza per acquistare nel suo negozio, si giustifica cosi : ” Sempre soldi sono, se non li prelevi li perdi e quindi è buono spenderli cosi.”

Un divieto quindi  aggirato tranquillamente dal commerciante casertano, smascherato però dal servizio in tv.

Clicca e guarda il servizio