Newsletter

Resta aggiornato su tutte le ultime news, gli eventi e le attività di Caserta Kest'è

Dove manca il rispetto, non c’è nemmeno amore

Avatar Daniela Petrache
Home > Società > Salute, Sesso & Amore > Dove manca il rispetto, non c’è nemmeno amore

Non c’è amore senza rispetto. E il rispetto nasce sempre e solo quando si ha la consapevolezza del proprio valore e della propria dignità. Quel valore e quella dignità che ogni essere umano possiede, e che non dipendono affatto da quello che si fa o non si fa, si dice o non si dice, si è o non si è. Il rispetto è ciò che è dovuto ad ogni persona in quanto persona. Rispetto di sé prima ancora che rispetto dell’altro. Anche se le due cose, in fondo, vanno sempre insieme. Come si fa d’altronde a rispettare un’altra persona quando non ci si rispetta da soli, o a rispettarsi quando non si è rispettati? Come si fa ad amare quando non ci si ama?

Tutto comincia molto presto. Quando si è piccoli e indifesi, e non si può fare altro che essere se stessi, semplicemente se stessi e nient’altro. Tutto nasce da lì. Da quell’amore che dovrebbe essere senza «perché» e senza «ma». Quell’amore incondizionato che è poi la base della fiducia in se stessi e dell’amore per gli altri. Perché ci si sente riconosciuti per quello che si è, e allora si può anche correre il rischio di aprirsi agli altri e di andare incontro al futuro certi che, prima o poi, si incontrerà colui o colei con cui si sarà di nuovo liberi di essere se stessi.

Ma di rispetto, oggi, ce n’è ben poco. Fin dall’inizio. Quando si è ancora piccoli e indifesi. Anche se si capisce già che non basta essere se stessi per essere accolti. Con tutte quelle aspettative che ci cadono sulle spalle. Con tutta quell’ansia di perfezione e di dovere che ci costringe a crescere in fretta. Perché niente viene da sé. E anche il rispetto ce lo si deve guadagnare. “Quando sarai grande capirai”. “Quando sarai grande mi ringrazierai”. Frasi buttate lì come un’evidenza. Anche se di evidente non hanno niente. A parte la minaccia recondita di sentirsi diseredati da chi avrebbe invece il dovere di amarci nonostante tutto.

“Ti rispetto se tu mi rispetti”, dicono oggi tanti giovani. Abbandonati troppo presto a loro stessi. In un mondo che forse insegna a battersi per ottenere qualcosa, ma che non insegna mai la gratuità dell’amore e del rispetto. Ecco perché l’amore sembra un’incognita e si confonde con la passione. Non riconosce e non accetta. Fino a contraddirsi. Sciogliendosi come neve al sole nel momento in cui cadono le maschere e la verità appare nuda.

Ma non è certo questo l’amore di cui parlo ormai da tante settimane. E che quando arriva non passa mai. Nonostante le storie d’amore possano anche terminare. Perché lo si porta dentro di sé come un pezzo di identità. Ricordandoci che ne vale sempre la pena, che non importa se abbiamo sbagliato, che siamo importanti e preziosi e unici…

Quest’amore che copre sempre tutto, nonostante sia pieno di fratture, è oggi molto raro. Forse perché siamo tutti troppo concentrati sull’immagine che diamo di noi stessi. Forse perché siamo un po’ tutti alla ricerca disperata di un senso e di una direzione. E ci accontentiamo di lottare per meritare rispetto, invece di capire che il rispetto è già in noi, e che basterebbe accoglierlo e riconoscerlo per poi amarci e amare.

Come si manca di rispetto? In tanti modi, per esempio umiliando davanti ad altre persone, maltrattando, insultando, sminuendo, prendendosi gioco della persona che si dice di amare. Si dimostra irrispettoso anche chi non incoraggia il proprio partner, o un amico, a credere in se stesso, a perseguire i propri sogni, a coltivare i propri interessi, a portare avanti le proprie ambizioni, magari per invidia o gelosia. E sebbene nel mondo, che è grande e vario, esistano varie forme di rispetto, alcuni comportamenti sono offensivi a prescindere.

Purtroppo accade che alcune persone, magari esageratamente egoiste, non si rendano conto dei propri atteggiamenti inopportuni, e in questi casi, può essere difficile trovare un accordo o intavolare un dialogo sereno. Tuttavia, la soluzione non è nemmeno tacere, lasciandosi soffocare dall’egoismo altrui, né scadere in un atteggiamento moralista, che vede gesti irrispettosi ovunque, per mancanza di empatia.

In definitiva, il rispetto è molto importante in qualunque relazione di coppia, e non solo, perché senza di esso l’amore, la considerazione, l’amicizia stessa, svaniscono. D’altronde che senso ha frequentare, o stare insieme, a una persona che non dimostra con i fatti di volere il nostro bene? Il rispetto passa anche da questo, perché riconosce il valore altrui, e non lo soffoca facendo prevalere il proprio interesse. E se in alcuni casi vale la pena offrire una chance, in altri è meglio interrompere i rapporti senza troppi sensi di colpa, perché senza rispetto si vive male e tristi.

 

Avatar Daniela Petrache

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caserta Kest’è

Caserta Kest’è

Giornale online con tematiche di politica, attualità e sport di Caserta e provincia

Cerca
Categorie