La Reggia di Caserta si “tinge” di viola per la lotta all’epilessia

Anche la Città di Caserta ha partecipato all’International Epilepsy Day, la giornata internazionale contro l’epilessia, che si è celebra ta il  10 febbraio.
E lo ha fatto illuminando simbolicamente la facciata della Reggia Vanvitelliana con il viola, il colore scelto dalla Lice, la Lega Italiana Contro l’Epilessia, come simbolo di lotta verso i pregiudizi che ancora avvolgono questa malattia.

Lo slogan di quest’anno è “La solidarietà si propaga. #liberalaricerca”.

«La solidarietà si propaga. #liberalaricerca» è il claim che Lice lancia quest’anno «per sottolineare come il futuro di questa importante patologia neurologica vada costruito ogni giorno, passo dopo passo, con il supporto di tutti noi. Un gesto solidale, infatti, può diventare contagioso e fare la differenza» nella vita dei pazienti e delle loro famiglie.

Questa malattia neurologica conta 50 milioni di pazienti in tutto il mondo e colpisce 500mila italiani di ogni età. Il comune denominatore sono le crisi epilettiche ripetute nel tempo, caratterizzate da un’improvvisa anomala attività elettrica cerebrale, non provocata da cause transitorie, che può coinvolgere solo una parte circoscritta del cervello o vaste reti estese ad entrambi gli emisferi. Le crisi possono quindi causare sintomi molto diversi, che vanno dai movimenti involontari, ai comportamenti insoliti fino alle convulsioni generalizzate con perdita di coscienza. Le epilessie si possono gestire, soprattutto se si riesce a tenere sotto controllo le crisi e avere così una buona qualità di vita. Ma un terzo dei pazienti non raggiunge questo obiettivo perché non risponde ai trattamenti farmacologici. La farmacoresistenza è uno dei problemi ancora irrisolti per questi pazienti ed è per questo che la ricerca di farmaci dai nuovi meccanismi d’azione è da sostenere.

http://www.fondazionelice.it/
Fondazione Epilessia LICE
Fondazione Neuromed