MADMOOD SFIDA IL PREGIUDIZIO, SFILATA “UNCONVENTIONAL”

INCLUSIONE SOCIALE IN PASSERELLA

Il Sud Italia con gli agenti Massimo Meschino(LAZIO) Antonella Russo (Campania) main partner dell’evento moda Milano fashion   madmood con il suo global brand: prevista la partecipazione dell’attore Shi Yang Shi (ex Iena), dello stilista Angelo Cruciani, della World Top Model Cathy Xiao, oltre ad autorità governative della Repubblica Popolare Cinese
Presentazione e Opening Party lunedì 17 febbraio dalle 18, Catwalk Show martedì 18 dalle 16 presso il Magna Pars L’Hotel a Parfum di via Tortona 15

Un evento moda coraggioso che avrà come trend topic l’amicizia fra i popoli e l’inclusione sociale delle varie etnie , nordiche, orientali e occidentali ,  martedì 18 febbraio dalle 16, presso Magna Pars L’Hotel a Parfum di via Tortona 15, laMilano Fashion Week si caratterizzerà per questa presentazione davvero coraggiosa delle collezioni Donna autunno-inverno 2020/2021.
Lunedì 17 febbraio alle 18, sempre al Magna Pars, verrà presentata la settima edizione di questo evento moda organizzato da Mad Mood, uno dei format più audaci e particolari presenti a Milano, ideato da Marianna Miceli.
«Intendiamo comunicare alle persone i valori di amicizia, tolleranza, coraggio, amore, inclusione e valorizzazione.

Abbiamo fortemente voluto una presenza cinese in “carne ed ossa” ,  avremo in passerella anche modelle professioniste con disabilità per lanciare un messaggio di inclusione sociale a tutto tondo».
Il progetto Unconventional infatti, dedicato alla promozione di una cultura della valorizzazione delle differenze, è partner dell’evento Madmood, con la partecipazione di modelle professioniste con disabilità: concepito da PoT Agency, una start up innovativa con sede a Roma, vuole essere un simbolo di inclusione sociale delle persone con diversa abilità.
Strategica e fondamentale le partnership con la Regione Puglia, che con il supporto dell’Agenzia Regionale per la Tecnologia e l’Innovazione e all’Agenzia Regionale del Turismo Pugliapromozione, ha concepito il brand “Puglia: The luxury of feeling good”.
Il brand Puglia sarà fra i protagonisti delle sfilate Madmood, attraverso la partecipazione di quattro giovani stilisti pugliesi: Fedra Couture, RossoRame, My Emily e Ilary Durante.
Sul runway di Mad Mood si racconterà del Made in Puglia, dei suoi territori e del suo lifestyle mediante le creazioni di giovani e promettenti designers, con l’obiettivo di promuovere il brand Puglia su un target di nicchia che all’omologazione preferisce il “su misura”.
«La partecipazione della Regione Puglia in qualità di main partner di MadMood – commenta Sebastiano Leo, assessore alla Formazione e al Lavoro – consentirà di incrementare la visibilità del brand Puglia, un marchio ombrello sotto il quale promuovere e sostenere l’eccellenza pugliese nei settori moda, agroalimentare e design, altrimenti in difficoltà a sostenere processi di internazionalizzazione specie in mercati emergenti e in forte espansione. La strategia di posizionamento globale del marchio Puglia – continua l’assessore – non si limita alla mera promozione del brand, delle aziende e dei prodotti pugliesi, ma intende intervenire nel profondo del sistema produttivo pugliese orientandolo a questi mercati attraverso il rafforzamento delle competenze per l’internazionalizzazione e favorendo la progettazione di un’offerta formativa altamente specialistica riguardante il luxury, focalizzata sulle opportunità connesse alla penetrazione dei mercati internazionali».
Inoltre, anche quest’edizione vede la collaborazione con Assomoda Milano, una partnership di livello che è ormai strutturale in ogni evento moda milanese targato MadMood.
Il presidente di Assomoda, Giulio Di Sabato, ricorda che «Assomoda è nata nel 1969 a Milano e ha recentemente festeggiato i suoi cinquant’anni di attività, scegliendo di celebrarli proprio con il format MadMood. Un percorso importante che ha visto Assomoda organizzare negli anni settanta la prima grande manifestazione del “pret a porter” femminile, Milanovendemoda, e nel periodo successivo consolidare il suo ruolo di anello di congiunzione tra aziende produttrici e retailer come punto di riferimento della distribuzione della moda in Italia e nel mondo».
Infine, novità di questa edizione è la collaborazione con il partnerCosmoprof Worldwide Bologna, l’evento più importante al mondo dedicato all’intera industria cosmetica che quest’anno prevederà anche la sinergia con Joy, padiglione interamente dedicato ai gioielli all’interno della Fiera di Bologna che si terrà a marzo 2020.
MadMood 2020 è un’edizione “unconventional”, che trae forza ed ispirazione dalle sue radici italiane, in particolare pugliesi, ma con lo sguardo rivolto verso il mondo. Le sfilate presenteranno un melting pot di popoli e culture, dalla Serbia all’Arabia Saudita, dall’India al Kazakistan senza dimenticare lo stile italiano che sarà immancabilmente assoluto protagonista.
Il18 febbraio alle 16 sfileranno Isabella Di Matteo (Italia), La Habitual (Italia), Fany Moda (Italia), Istituto Cordella (Italia), Michele Gaudiomonte Couture (Italia) oltre al brand Puglia: the luxury of feeling good.
Alle 17,30 sarà la volta di Madamm (Italia), Nizie (Crimea – AK), Valeria Cataudella (Italia), Nimeshika Vemulakonda & Meetali Sikhwall (India), Patriot Denim Couture (Italia).
L’evento prevede infine alle 19 Sajas (Arabia Saudita), Aidar Khan (Kazakistan), GiuliaìeM (Francia), Gk Gulnara Kassim (Kazakistan) e Suzana Peric (Serbia).
Continua, infine, la collaborazione con la Miracle Africa International Foundation nel contesto di International Fashion for Peace, un progetto che si occupa di promuovere una cultura di pace attraverso il mondo della moda.

Per info e materiale:
Alberto Castellaro– Cell.347/87.87.304
Ufficio Stampa Milano Fashion Week
Evento MadMood