Reggia di Caserta. Pubblicato il bando per conoscere il Parco Reale e il Giardino Inglese

Conoscere per poter programmare, intervenire e salvaguardare. Pubblicato il bando per l’affidamento del servizio di rilevamento e di censimento arboreo ed arbustivo del Parco Reale e del Giardino Inglese della Reggia di Caserta.

Si avvia così l’urgente azione di conoscenza del Parco Reale, nell’ambito del finanziamento dei Fondi rinvenienti dalla programmazione 2007-2013. L’opera, con un quadro economico da 807.177,76 euro complessivi, consentirà di avere esatta cognizione del patrimonio arboreo e vegetale, delle architetture e degli impianti del Parco Reale e di pianificare consapevolmente gli interventi.

La procedura è stata indetta da Invitalia per conto del Ministero per i beni e le attività culturali e per il turismo. L’offerta, economicamente più vantaggiosa, sull’importo netto di 522.567,78 euro, dovrà essere inviata entro il 23 giugno.

L’incarico sarà relativo ai rilievi topografici, dei sottoservizi, delle architetture e della vegetazione arbustiva e delle alberature, anche partendo dalle basi frammentarie già disponibili.

Nel dettaglio si intende acquisire una base conoscitiva digitale del Parco Reale e del Giardino inglese, estesa a tutti gli elementi costitutivi, come assetto del terreno, perimetro, edifici principali e secondari, costruzioni e manufatti di ogni tipo, confini, recinti e recinzioni, accessi, pertinenze, percorsi, elementi d’acqua e canalizzazioni, elementi decorativi e di arredo, assetto del terreno e vegetazione.

Il censimento e l’etichettatura degli esemplari arborei, si stima la presenza di circa 27.000 esemplari, consentirà di programmare e predisporre adeguati interventi di tutela e salvaguardia del patrimonio vivente del Complesso vanvitelliano. Sarà inoltre completata la mappa catastale, estesa anche al rapporto con le proprietà confinanti.

Grande importanza riveste lo studio degli impianti, con particolare riferimento a quelli idraulici storici. L’indagine consentirà di disporre di un supporto informativo unitario, necessario allo sviluppo di progetti e alla gestione e manutenzione programmata. Il rilievo sarà relativo anche al sistema di funzionamento e svuotamento delle fontane e dei bacini monumentali, con individuazione dei tracciati e dei locali tecnici ipogei.

Dovrà essere effettuato, poi, il rilievo architettonico di tutti i manufatti presenti, sia quelli di minor rilevanza e di servizio, sia quelli di pregio architettonico. Un’indagine specifica riguarderà, infine, gli elementi decorativi e di arredo.

Il servizio di rilevamento e di censimento arboreo ed arbustivo del Parco Reale e del Giardino Inglese prevede, a conclusione, la redazione di un atlante del Parco e del Giardino inglese.

Una conoscenza esatta e puntuale è la base dalla quale partire per gestire e programmare con senso di responsabilità e consapevolezza – afferma il direttore generale della Reggia di Caserta Tiziana Maffei – Il patrimonio vegetale della Reggia di Caserta ha profonde ferite che cercheremo, per quanto possibile, di sanare. Avere cognizione della sua esatta consistenza e della conformazione e localizzazione degli impianti tecnici al servizio del Parco Reale e del Giardino Inglese significa disporre di un quadro di insieme indispensabile. Ciò ci consentirà di pianificare interventi strutturali, che vadano ben oltre le emergenze e il qui ed ora”.