Strade Dissestate Ovunque: Cittadini Esasperati Chiedono Intervento

Strade dissestate ovunque. Buche sull’asfalto a pochi centimetri l’una dall’altra. L’emergenza buche nella provincia di Caserta, ha raggiunto livelli preoccupanti poiché il problema causa, spesso, disagi per i pedoni, ciclisti, automobili e motocicli. Numerose  segnalazioni sui social da cittadini esasperati da questa situazione . Questa volta le fotografie in questione descrivono una strada molto trafficata di…

Strade dissestate ovunque. Buche sull’asfalto a pochi centimetri l’una dall’altra. L’emergenza buche nella provincia di Caserta, ha raggiunto livelli preoccupanti poiché il problema causa, spesso, disagi per i pedoni, ciclisti, automobili e motocicli. Numerose  segnalazioni sui social da cittadini esasperati da questa situazione . Questa volta le fotografie in questione descrivono una strada molto trafficata di Bellona, che in seguito alle piogge,  è diventata un vero cratere. Insomma, la strada è un vero disastro. E ad ogni “sgommata” le buche si allargano un po’ di più. Quello che sta succedendo, del resto, in molti punti delle città della Provincia di Caserta. Le voragini che si sono aperte a causa dell’opera di erosione della pioggia dei giorni scorsi, infatti, perdono i pezzi: basta passarci sopra con l’auto per veder partire frammenti di asfalto, che schizzano dalla strada e contribuiscono al allargamento delle buche esistenti.

Quindi, giorno dopo giorno le voragini, aumentano non soltanto di numero ma anche di dimensione. Ma che ci vuole ad intervenire con un po’ di asfalto?

“Perché, oltre a costituire un grave pericolo per l’incolumità dei cittadini, – afferma dott. Ciro Guerriero, presidente di Caserta Kest’è  – le buche creano un danno anche a livello economico sia direttamente che indirettamente. A causa del manto stradale disconnesso, infatti, ogni anno sono numerosi i cittadini costretti al cambio di uno o più pneumatici o di parti meccaniche dei mezzi, per una spesa media oscillante tra i 150 e i 200 euro. E a pagare dazio non sono solo i cittadini ma anche tutti coloro che lavorano con l’auto.” 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *