Il bando per ospitare immigrati e rifugiati in famiglia

Le famiglie interessate possono contattare «Refugees Welcome» e rendersi disponibili.

È stato pubblicato il bando del nuovo progetto «Dalle esperienze al modello: l’accoglienza in famiglia come percorso di integrazione» che vede Roma Capitale partner protagonista.

Tra gli obiettivi, l’inclusione sociale di chi ha una protezione internazionale, l’accompagnamento alla piena indipendenza per chi esce dalle strutture di accoglienza della capitale (almeno cinquanta persone nel territorio romano), la verifica dell’efficacia del modello in Italia, prendendo a riferimento esperienze affini in ambito europeo.

Il progetto riguarda il triennio 2019-2021

Il progetto riguarda il triennio 2019-2021, e coinvolge i Comuni di Bari, Macerata, Palermo e Ravenna, con l’Università di Tor Vergata e alla onlus Refugees Welcome Italia.

Finanziato dall’Unione Europea, è gestito dal ministero dell’Interno. Le famiglie interessate possono contattare «Refugees Welcome» e rendersi disponibili per una sperimentazione di sei mesi, nel corso dei quali l’organizzazione le affiancherà passo dopo passo nella delicata azione di accoglienza.

Baldassarre: «Società responsabile nei confronti dei più fragili»

«Avevamo annunciato questo progetto e finalmente possiamo farlo partire» dichiara l’assessora alla Persona, Scuola e Comunità solidale Laura Baldassarre. «La sinergia tra cittadini, terzo settore e istituzioni creata da questo progetto — prosegue Baldassare — è funzionale alla nostra visione di comunità e interviene in un momento in cui è necessario sottolineare le responsabilità della società tutta nei confronti dei più fragili».