Il Cardarelli: “Non abbiamo malati immaginari”

Direzione Strategica ha smentito l’accusa fatta sui social da Ciro Mauro, direttore del dipartimento Emergenze, che aveva parlato di 249 operatori sanitari in malattia

La Direzione Strategica del Cardarelli, con una nota, aveva comunicato “di avere già disposto, tramite gli uffici competenti, l’avvio di una indagine interna mirata ad analizzare ogni singolo caso di malattia”; “esaminare caso per caso – si legge ancora – servirà ad accertare le irregolarità, ma anche a tutelare quanti sono legittimamente a casa per comprovate ragioni di salute. Ove emergessero comportamenti scorretti la Direzione Strategica provvederà a trasmettere l’esito delle indagini agli organi competenti e ad adottare prontamente i necessari provvedimenti disciplinari”.

Con una ulteriore nota, la Direzione Strategica ha smentito l’accusa fatta  sui social da Ciro Mauro, direttore del dipartimento Emergenze, che aveva parlato di 249 operatori sanitari in malattia: “Penso a tutti gli operatori che sono al loro posto e penso anche a quelli che si nascondono dietro un certificato medico fasullo lasciando i colleghi da soli a lavorare”, aveva scritto. “Non abbiamo rancore contro questi, solo commiserazione – aveva scritto Mauro su Facebook, secondo quanto riportato da Il Fatto Quotidiano. Il Cardarelli andrà lo stesso avanti conseguendo come al solito i migliori risultati della Sanità campana”.  La direzione strategica dell’Azienda Ospedaliera Antonio Cardarelli ha precisato che  i numeri, certificati e verificabili – si legge nel comunicato inviato dal Cardarelli – riferiscono di un organico di 739 medici dei quali 276 impegnati nel Dipartimento di Emergenza Urgenza DEA. Dei 739 medici impegnati a combattere l’emergenza legata al coronavirus e a tutte le altre patologie i medici assenti per malattia sono 33. Di questi, 17 operano nel Dipartimento di Emergenza Urgenza DEA e altri 16 sono invece assegnati ad agli altri dipartimenti assistenziali. È bene rilevare anche che, dei 33 medici attualmente in malattia, 4 sono affetti da anni da gravi patologie e 4 sono stati accertati Covid positivi“.