Nel pomeriggio la sospensione delle aree di sosta pagamento

CASERTA – Anche se la città è concentrata sul contenimento del contagio da Coronavirus, impedendo quanto possibile il flusso delle persone in strada, le problematiche amministrative non mancano di certo.

A tal proposito, si attende con “ansia” la delibera comunale con la quale mettere in atto la sospensione del pagamento sulle aree di sosta, le famose strisce blu e sulle Ztl, più volte sollecitata da parte del presidente di Caserta Kest’è, dott. Ciro Guerriero  (linK)

Infatti, nei giorni scorsi, sono state sollevate tante polemiche,  sulla presenza in strada degli ausiliari della sosta che, “eseguendo” il proprio lavoro  hanno elevato alcune sanzioni per auto parcheggiate prive del grattino. Tale comportamento ha fatto scattare l’ira dei casertani, ritenendo che in una situazione di emergenza come questa che viviamo, le sanzioni siano assolutamente inopportune, visto anche l’invito di non uscire di casa se non per necessità.

In merito alla questione abbiamo chiesto delucidazioni al Comandante della Polizia Municipale di Caserta Luigi De Simone:

Si è proprio così, intanto abbiamo predisposto ferie forzate per tutti gli ausiliari del traffico ed entro oggi avremo la decisione da parte dell’amministrazione comunale se e quando verranno sospese sia le aree di sosta a pagamento che le zone a traffico limitato.

Al momento stiamo lavorando a turni pieni, tutti gli uomini disponibili sono in strada, anche gli ufficiali che solitamente sono in ufficio, coprendo i tre turni dalle 7.00 a mezzanotte“.

Per quanto riguarda i controlli delle persone in strada – continua il Comandante – il dato aggiornato a ieri sera sui controlli, è di 147 autocertificazioni acquisite, dunque 147 persone fermate, dopodiché scattano i controlli a random sulle verifiche.

Intanto nell’arco delle 24 ore, una nostra volante e una macchina della Protezione Civile girano per l’intero territorio,  per circa sei ore, per continuare ad invitare le persone a restare in casa nel rispetto delle norme ministeriali”.

Mentre il Comando, per adesso, sta utilizzando la scorta di DPI (dispositivi di protezione) mascherine Fp2 e guanti, nell’attesa di ricevere  le settanta mascherine giornaliere, ovvero 60 per il personale e 10 per i volontari della Protezione Civile comunale, che a quanto pare, entro la settimana, dovrebbero arrivare.