De Luca: Concorso per 1.500 posti in Campania

Lavoro nei centri per l’impiego a tempo indeterminato in Campania. Il Governatore Vincenzo De Luca intende chiudere la querelle sui navigator pubblicando un bando di Concorso per 1.500 posti in Campania, dando quindi lavoro stabile a tempo pieno. Lo ha affermato durante la trasmissione radiofonica «Barba e capelli» in onda sulla emittente Radio Crc. De Luca ha spiegato perché non intende dare corso all’inquadramento degli attuali navigator: «Vogliamo cancellare la regola 3, che stabilisce la possibilità del Navigator di fare anche il doppio lavoro». Per il Governatore, invece, chi ricopre un incarico all’interno del Centro per l’Impiego dovrà potersi impegnare a tempo pieno con un contratto in grado di garantirgli la possibilità di progettarsi il suo futuro, uscendo dalla logica del precariato. De Luca ha usato accenti e toni durissimi: «Dobbiamo evitare porcherie clientelari che alimentano il precariato». Ha sottolineato anche la funzione del lavoro nei Centri per l’Impiego, dove chi non ha un lavoro va per trovarne uno e non può ritrovarsi di fronte un precario in condizioni simili alle sue evidentemente per questo non in grado di svolgere la sua funzione appieno. De Luca ha concluso, quindi, assicurando che con questo concorso si risolverà la questione dei Navigator, «seguendo la nostra regola di dare un lavoro stabile» ed evitando «altri serbatoi di precari».