L’Eco di Bergamo si riempie intere pagine di necrologi

…nel dolore VOI fareste pubblicare il necrologio di un familiare sul giornale ?

Pubblicato da Ciro Guerriero su Mercoledì 18 marzo 2020

 

Il direttore dell’Eco di Bergamo, Alberto Ceresoli, è in quarantena da quando uno dei suoi giornalisti è risultato positivo al tampone per il coronavirus. Ogni giorno pubblica dieci pagine di necrologi, oltre a molte notizie sulla sua città che definisce «composta, ma anche concreta e fiduciosa».

Un bollettino di guerra quindi. A raccontare la gravità dell’epidemia da coronavirus che sta colpendo l’Italia in queste settimane, oltre agli articoli dei giornali e ai servizi televisivi, sono anche le pagine dei quotidiani dedicate alle necrologie.

Sull’Eco di Bergamo i necrologi prima e dopo l’emergenza coronavirus a confronto

Un lettore del quotidiano “Eco di Bergamo” ha diffuso un video mettendo a confronto le pagine di necrologi prima e dopo l’emergenza Coronavirus: una situazione allarmante che non è sfuggita a quotidiani nazionali ed esteri. Il video è finito anche sul New York Post.

Altri lettori pensano ma non dicono, ma fanno riflettere: Ma voi nel dolore, in questo momento storico, pensate a pubblicare il necrologio su di un quotidiano? tempus narrabo