Carabinieri speronati e ladri in fuga

Uno dei componenti arrestato, gli altri tre sono scappati a piedi.

CASERTA – Ieri notte era in azione, una squadra composta da almeno 4 persone, pronta per effettuare furti nella frazione Puccianiello nel casertano.

Sono stati alcuni residenti ad allertare i militari della compagnia di Caserta sulla presenza di un’auto grigia sospetta in zona.

Immediatamente il Nucleo Operativo e Radiomobile, guidato dal tenente Matteo Alborghetti, sono intervenuti e hanno bloccato il ragazzo mentre usciva da un’abitazione scavalcando il cancello d’ingresso, e non curante dell’alt imposto dai carabinieri  riusciva a scappare in macchina dove lo attendevano altri tre complici.

Dopo aver tentato la fuga speronando l’auto dei carabinieri, veniva tratto in arresto il 23 enne domiciliato presso il campo rom di Scampia, mentre gli altri tre componenti si davano alla fuga a piedi. L’episodio è accaduto in via Marino.

Per lui le accuse sono di furto in abitazione in concorso, resistenza a pubblico ufficiale e possesso ingiustificato di strumenti atti allo scasso.

Il mezzo utilizzato dai banditi era dotato anche di una sirena (del tutto simile a quella in uso alle Forze di polizia) che azionavano per facilitarsi nella fuga. L’autovettura, sulla quale sono in corso accertamenti, è stata sottoposta a sequestro e sono in corso le indagini per identificare gli altri ladri della banda.