Tragico incidente: Patriciello investito da un’automobile che viaggiava in direzione Venafro.

Dramma questa mattina sulla Statale 158, in territorio di Colli a Volturno, in provincia di Isernia. Una Fiat Punto nera ha sbandato per cause in corso di accertamento falciando l'imprenditore 55enne che stava lavorando a uno dei suoi cantieri edili. Si tratta del fratello del noto europarlamentare di Forza Italia Aldo Patriciello. Per lui soccorsi inutili: è deceduto sul colpo.

L’imprenditore di Venafro Stefano Patriciello, fratello del noto europarlamentare di Forza Italia Aldo Patriciello, è rimasto ucciso questa mattina 22 giugno in un tragico investimento stradale avvenuto sulla Statale 158, in territorio di Colli a Volturno, in provincia di Isernia.

Da informazioni pervenute l’incidente sarebbe avvenuto attorno alle 11,30 al km 29 della SS 158, all’altezza del viadotto ponte Sbieco, dove sono in corso lavori di rifacimento dell’asfalto.

La vittima, titolare di un’impresa edile e già a capo dell’Istituto Neuromed che è di proprietà della famiglia Patriciello, stava lavorando in un’area cantiere.

Per cause ancora da chiarire una Fiat Punto nera sarebbe sopraggiunta mentre viaggiava in direzione Venafro e avrebbe travolto Stefano Patriciello, 55 anni.

È stato inutile  l’arrivo dei soccorsi con gli operatori del 118, perché per il 55enne non c’è stato più nulla da fare. Sul posto sono intervenuti anche  i vigili del fuoco e i carabinieri per fare luce su quanto accaduto. Arrivato sul posto subito anche l’On. Aldo Patriciello, distrutto  dal dolore.

Alla famiglia tutta le condoglianze più sentite della nostra redazione.