“Domenica al Museo” per sole 3.600 persone

Parco costerà 5 euro. Chiuse sale del '700 e Giardino Inglese

Torna “Domenica al Museo”. Infatti, il 6 ottobre, la Reggia di Caserta aderirà all’iniziativa introdotta nel luglio del 2014 dal Ministro per i beni e le Attività Culturali e per il Turismo, Dario Franceschini. Quindi, si potranno  ammirare gratuitamente le bellissime sale degli Appartamenti dell’Ottocento e i dipinti della mostra, realizzati, tra gli altri, da Hackert, Artemisia Gentileschi, Carracci, Canaletto, Bellotto, Salvator Rosa e Guercino, mentre visitare il Parco, il costo del biglietto è di 5 euro.

Per tutelare i luoghi e l’adeguata accoglienza dei visitatori, l’ingresso agli Appartamenti nell’arco dell’intera giornata sarà consentito ad un numero massimo di 3.600 persone. Orari: 8.30/19, ultimo accesso alle 18.

A tal proposito, il Parco (con esclusione del Giardino Inglese), con i suoi boschetti, le sue fontane, la Peschiera grande e il Bosco vecchio, sarà visitabile dalle 8.30 alle 18, con ultimo accesso alle 17 e con un costo d’ingresso  di 5 euro. In considerazione dell’elevato numero di visitatori attesi e della necessità di preservare l’inestimabile patrimonio della Reggia di Caserta, inoltre, saranno chiusi al pubblico gli Appartamenti del Settecento, la mostra Terra e Motus e il Giardino Inglese.

Inoltre si  ricorda ai visitatori che è fatto divieto di introdurre negli Appartamenti borse di grosse dimensioni ed altri oggetti ingombranti e toccare gli arredi, i dipinti e le tappezzerie. Nel Parco non è consentito lasciare rifiuti e cicche di sigarette, gettare oggetti o bagnarsi in vasche e fontane, giocare con il pallone, accendere fuochi e percorrere in bicicletta i viali non asfaltati. Oltre alla Reggia di Caserta saranno aperti gratuitamente anche l’Anfiteatro Campano e il Museo Archeologico dell’Antica Capua a Santa Maria Capua Vetere.

“Domenica al Museo” per sole 3.600 persone